Come faccio a riprodurre un oggetto 3D?

Lo scanner 3D è uno strumento in grado di "captare" le forme nello spazio di un oggetto e riprodurne il modello tridimensionale digitale, anche se l'"oggetto" in questione è... una persona!

Il modello 3D acquisito è subito pronto per essere prototipato con stampante 3D o importato in ambienti CAD.

In quali materiali vengono stampati gli oggetti?

È possibile realizzare gli oggetti da stampare in diversi materiali. In base all'utilizzo del tuo oggetto ti consigliamo il materiale più idoneo.

Chiamaci per scegliere assieme il materiale e la tecnica di stampa ideale per il tuo progetto.

 

 

Come faccio a progettare il file?

La stampante 3D realizza oggetti a partire da files .stl (lo standard per la stampa tridimensionale) che puoi realizzare conprogrammi cad oppure di grafica 3D. Per la stampante a gesso, oltre al .stl sono adatti anche i formati ZBD,ZPR,WRL,PLY,3DS,BLB,FBX. Su web ci sono vari open source che puoi utilizzare, come per esempiowww.blender.org oppure www.thingiverse.com o www.openscad.org

Il file deve essere in formato 1:1 (di stampa) comunicando le misure del prototipo, chiuso (le superfici devono essere tutte trimmate tra loro senza buchi o aria tra le giunture, così da ottenere un file cad chiuso a solido).

Se preferisci partecipare ad un corso di modellazione chiamaci! Possiamo organizzare lezioni ad hoc in base alle tue esigenze.

Quanto costa stampare un oggetto 3D?

Il prezzo è contenuto, chiedici un preventivo: i costi variano in base alla complessità del progetto che vuoi realizzare.

Occorre vedere il progetto (FILE 3D) per formulare un preventivo di costo.

Quali sono i vantaggi della stampa 3D?

Per prima cosa, utilizzare una stampante in 3D consente di realizzare in modo economico e rapido un componente, un ingranaggio, un oggetto che può essere già in tutto e per tutto un prodotto finito, e tutto ciò senza dover dare il via un a un processo produttivo, sproporzionato se vogliamo testare un singolo pezzo o modificare solo un componente senza riconsiderare l'intero progetto.

Inoltre, la tecnica di fabbricazione a deposizione che noi utilizziamo consente di contenere efficacemente gli sprechi (e noi a questo aspetto teniamo moltissimo!).

Infine, la notevole versatilità della stampa in 3D permette di realizzare un'infinità di diversi oggetti: prototipi, ingranaggi, modellini, protesi, bottoni, bijoux, ...

Come si stampa in 3D?

La maggior parte dei macchinari per la stampa 3D sfrutta la tecnica produttiva della  manifattura additiva: l’oggetto viene modellato uno strato alla volta per sovrapposizione o stratificazione.

Nella modellazione a deposizione fusa, che utilizza anche la nostra stampante, un ugello riscaldato fonde il materiale di fabbricazione e lo depone tridimensionalmente in modo da riprodurre il modello 3D a schermo.

A te basta inviare un file .stl oppure .zbd .zpr .wrl .ply .3ds .blb .fbx con il progetto tridimensionale dell'oggetto!

Cos'è e a cosa serve la stampa tridimensionale?

La stampa in 3D consente di partire da un disegno o progetto tridimensionale per ottenere un oggetto finito, semplicemente fornendo alla "stampante" i dati necessari.

Tale procedimento, solo apparentemente futuristico, garantisce notevoli vantaggi aprezzi contenuti: per esempio,  permette di testare un componente che possiede già le caratteristiche fisiche del prodotto finale evitando costi di produzione eccessivi per un unico pezzo (prototipazione rapida).